Carta D'identità Elettronica

  • Servizio attivo

Rilascio della carta d'identità elettronica


A chi è rivolto

Il comune rilascia la carta d’identità elettronica ai cittadini residenti che ne fanno richiesta.

Descrizione

La Carta d’Identità Elettronica – in breve CIE – è il documento personale che attesta l’identità del cittadino, realizzata in materiale plastico, delle dimensioni di una carta di credito e dotata di sofisticati elementi di sicurezza e di un microchip a radiofrequenza che memorizza i dati del titolare. La foto è stampata al laser, per garantire un’elevata resistenza alla contraffazione mentre sul retro della carta il codice fiscale è riportato anche come codice a barre.

La carta d’identità elettronica può essere utilizzata anche per richiedere un’identità digitale sul sistema SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) e per accedere ai servizi della Pubblica Amministrazione (per approfondimenti Carta di Identità Elettronica (CIE) – Funziona, semplicemente (interno.gov.it)

La carta d’identità non deve essere sostituita nei casi di:

– cambio di residenza con provenienza da un altro comune;

– cambio di indirizzo all’interno del Comune;

– variazione dello stato civile.

In sede di appuntamento per il rilascio della CIE, verranno raccolte presso l’Ufficio Anagrafe del Comune, anche le impronte digitali, che verranno inserite nel documento stesso (la raccolta delle impronte è obbligatoria come previsto dall’art.3, c.2, del r.d. n.n.773/1931, come modificato dall’art.40, c.2, lett.a) del d.L. n.1/2012).

In caso di rifiuto da parte del cittadino, a rilevare le impronte digitali, il documento non potrà essere rilasciato.

Nel caso di impedimento temporaneo a rilevare le impronte digitali (non a causa di un rifiuto da parte del cittadino), il documento avrà la durata limitata ad un anno. Qualora l’impedimento alla rilevazione delle impronte non fosse temporaneo o evidente (come nel caso dell’amputazione di dati o mani), è possibile il rilascio del documento con la scadenza non ridotta ad un anno, previa presentazione di documentazione medica che attesti l’impedimento permanente.

DURATA  DI VALIDITA’ DEL DOCUMENTO

Il documento può essere rilasciato anche ai neonati ed ha la seguente validità:

  • Tre anni se è rilasciata ai minori di anni tre;
  • Cinque anni se è rilasciata ai minori di età compresa fra i tre e i diciotto anni;
  • Dieci anni per i maggiori di età
  • Tre anni per i richiedenti protezione internazionale.

In caso di minori italiani, se si tratta del rilascio del primo documento d’identità, è necessario che all’appuntamento siano presenti,  insieme al minore stesso, anche entrambi i suoi genitori; invece in  caso di minore straniero è sufficiente la presenza di un solo genitore, oltre al minore.

La scadenza del documento corrisponderà all’ultimo compleanno utile, immediatamente anteriore al termine dei 10 anni di validità del documento, decorrenti dalla data di emissione, al fine di rispettare quanto disposto dall’art.4 del Regolamento U.E. 2019/1157.

Al seguente link potrete consultare le Domande Frequenti per informazioni sulla Carta di Identità Elettronica, le credenziali CIE e le modalità di utilizzo.-   Assistenza – Carta di Identità Elettronica (CIE) (interno.gov.it)

Copertura geografica

Il Territorio Comunale

Come fare

Per procedere con l'emissione, è necessario prendere un appuntamento con l'Ufficio Anagrafe, telefonando, dal lunedì al venerdì, dalle ore 12:00 alle ore 13:00, al numero 019-886350.

Cosa serve

In giorno dell'appuntamento per il rilascio della CIE, il cittadino dovrà presentare allo sportello dell'Ufficio Anagrafe quanto segue:

  • carta d'identità scaduta/in scadenza. Per le persone straniere, in caso di primo rilascio, è necessario presentare un documento d'identità valido (passaporto o titolo di viaggio)
  • 1 fototessera in formato cartaceo, recente, a colori con sfondo bianco (stesso tipo di quelle utilizzate per il passaporto). La fototessera deve avere i requisiti precisati dal Ministero.Modalità di acquisizione delle foto - Carta di Identità Elettronica (CIE) (interno.gov.it)
  • Tessera sanitaria
  • I cittadini stranieri non comunitari devono mostrare il permesso di soggiorno, in quanto la durata della CIE può avariare a seconda della tipologia del permesso in loro possesso.
  • Eventuale denuncia presentata all’autorità di polizia/carabinieri in caso di furto o smarrimento della precedente.

Cosa si ottiene

La carta d'identità elettronica non verrà rilasciata subito, in sede di appuntamento, in quanto l’emissione del documento è gestita direttamente dal Ministero dell’Interno; nel corso dell’appuntamento con il cittadino, l’ufficio anagrafe, raccoglie le richieste di rilascio ed i dati necessari e li trasmette al Ministero che provvede a fare pervenire il documento al cittadino in circa 5/7 giorni lavorativi.

Al momento della presentazione della richiesta l’Ufficio Anagrafe non consegnerà al cittadino la carta elettronica vera e propria ma una ricevuta riepilogativa dei dati anagrafici, che sostituisce il documento in Italia, ma non è valido per l’espatrio.

In fase di presentazione della richiesta al Comune ogni cittadino può scegliere una tra le seguenti modalità di consegna del documento:

– presso l’indirizzo di residenza;
– presso un indirizzo di sua preferenza

Contestualmente al rilascio della nuova CIE, l'Ufficio Anagrafe rilascerà al cittadino anche il PIN e il PUK, necessari per accedere ai servizi online tramite l’utilizzo della CIE.

I suddetti codici saranno forniti in due parti:

la prima è contenuta nell’ultimo foglio della ricevuta cartacea fornita dall’operatore comunale al termine della richiesta di rilascio presso lo sportello
la seconda è contenuta nella lettera di accompagnamento presente nella busta con cui il cittadino riceve la CIE.

Tempi e scadenze

La carta di identità può essere rinnovata a decorrere dal centottantesimo giorno precedente la scadenza. Al fine di favorire l’accesso ai servizi in rete della PA, le carte di identità rilasciate su supporto cartaceo e le carte di identità elettroniche sperimentali rilasciate in conformità al decreto del Ministro dell'interno 8 novembre 2007, recante "regole tecniche della Carta d'identità elettronica", possono essere rinnovate, ancorché in corso di validità, prima del centottantesimo giorno precedente la scadenza.

Procedure collegate

Per ottenere la carta d’identità elettronica valida per l’espatrio il richiedente dovrà sottoscrivere presso l’ufficio anagrafe  la dichiarazione dell’inesistenza di cause ostative, assumendosi la responsabilità di tale dichiarazione.

La carta d’identità può essere documento valido ai fini dell’espatrio, di norma in tutti i paesi dell’UE e in alcuni paesi confinanti non aderenti all’UE, o comunque che hanno intense relazioni diplomatiche con il nostro paese. Consigliamo però, prima di partire, di informarsi presso il posto più vicino della Polizia di frontiera o presso il consolato italiano nel luogo di destinazione (vedi www.esteri.it ).

Perché la carta d’identità sia valida per l’espatrio:

  • Non deve avere inibizioni all’espatrio;
  • Non deve essere scaduta
  • Per il minore di anni quattordici l’espatrio è subordinato alla condizione che il minore viaggi in compagnia di uno dei genitori o di chi ne fa le veci. Per comprovare la titolarità della responsabilità genitoriale sul minore è oggi possibile chiedere che venga apposta sul retro della carta d'identità elettronica, l’indicazione della paternità e maternità.
  • Se il minore non è accompagnato da un genitore è necessario, un documento rilasciato dalla questura con indicato il nome della persona, dell’ente o della compagnia di trasporto a cui il minore medesimo è affidato. Dal 2014 il documento, che si chiama: “Attestazione di dichiarazione di accompagnamento“ ha una forma tipica su modulo ministeriale e viene rilasciato dalla Questura a seguito di apposita istanza/dichiarazione presentata su modulo ministeriale.

 Non possono ottenere la carta d’identità valida per l’espatrio:

  • coloro che, essendo a norma di legge sottoposti alla responsabilità genitoriale o alla potestà tutoria, siano privi dell’assenso della persona che la esercita o, nel caso di affidamento a persona diversa, dell’assenso anche di questa o, in difetto, dell’autorizzazione del giudice tutelare
  • coloro che debbano espiare una pena restrittiva della libertà personale o soddisfare una multa o un’ammenda
  • coloro che siano sottoposti ad una misura di sicurezza detentiva ovvero ad una misura di prevenzione prevista dagli articoli 3 e seguenti della legge 27 dicembre 1956, n. 1423
  • Ai cittadini stranieri non può essere rilasciata  la carta d’identità valida all’espatrio

 Per i minorenni italiani  la carta d’identità viene rilasciata come “valida per l’espatrio” solo con il consenso dei genitori. Se si tratta del rilascio del primo documento d’identità il minore deve sempre essere presente allo sportello insieme ad entrambi i suoi genitori; negli altri casi il minore può essere accompagnato solo da uno dei due genitori il quale dovrà però presentare allo sportello  apposita dichiarazione di assenso all’espatrio del minore compilata dal genitore assente e corredata da 1 foto del minore e della copia di carta d’identità di quest’ultimo (il modulo per il rilascio della dichiarazione è scaricabile dalla presente pagina)

Il minore straniero deve sempre essere presente allo sportello insieme ad almeno uno dei genitori. Non è possibile rilasciare carte d’identità valide all’espatrio a persone straniere.

Al momento dell’emissione della carta d’identità il cittadino maggiorenne può esprimere il proprio consenso o diniego alla donazione di organi e tessuti sottoscrivendo il modulo di adesione.
Eventuali modificazioni della propria volontà espressa potranno essere effettuate in qualsiasi momento presso la propria ASL o al successivo rinnovo della CIE stessa.

Ai cittadini italiani residenti all’estero, iscritti all’A.I.R.E., la carta d’identità può essere rilasciata anche dal Consolato Italiano. In alternativa potrà essere rilasciata, dal Comune di iscrizione AIRE, in modalità esclusivamente cartacea

Quanto costa

Adempimenti finanziari: € 22,20

Modalità di pagamento: Direttamente allo sportello, contestualmente alla richiesta, in contanti o con pagamento elettronico (POS)

Casi particolari

RILASCIO CARTA IDENTITA' CARTACEA 

Fino a nuove disposizioni sarà possibile richiedere l’emissione del Documento di Identità in formato cartaceo, solo ed esclusivamente in casi di urgenza, da attestare mediante la presentazione di idonea documentazione. Il costo del rilascio della carta d'identità cartacea è di 5,42€, pagabile esclusivamente in contanti.

A titolo esemplificativo potrà essere rilasciata la carta identità in formata cartaceo solo nei seguenti casi:
• cittadini iscritti all’A.I.R.E. del Comune di Vado Ligure
• prenotazioni per viaggio all’estero per cui il richiedente abbia bisogno del documento di identità a rilascio immediato. In questi casi è necessario che il richiedente esibisca, all'ufficio anagrafe, il titolo di viaggio come giustificativo.

  • Richiedente protezione internazionale.

RILASCIO CARTA IDENTITA’ ELETTRONICA A DOMICILIO

È un servizio offerto esclusivamente a chi non può raggiungere l’ufficio anagrafe per gravi motivi di salute, comprovati da certificato medico che attesti l’impossibilità totale a muoversi; si specifica che l’impedimento deve essere di natura fisica e non mentale, vale a dire che il dichiarante deve essere in grado di capire il contenuto della dichiarazione da rendere.

Per poter accedere al servizio è necessario recarsi in Anagrafe, per sottoscrivere una richiesta e producendo 1 fotografia recente, in formato tessera, del soggeto per cui si richiede il documento, oltre alla precedente carta di identità scaduta o in scadenza (in alternativa denuncia di smarrimento/furto) ed al pagamento anticipato ed in contanti di €. 22,20

Accedi al servizio

Documenti

Condizioni di servizio

Per conoscere i dettagli di scadenze, requisiti e altre informazioni importanti, leggi i termini e le condizioni di servizio.

Contatti

Unità Organizzativa responsabile

Telefono

Posta Elettronica Certificata (PEC)

Sede

Piazza San Giovanni Battista 5 - 17047 Vado Ligure (Sv)

Argomenti:

Ultimo aggiornamento: 29/02/2024, 12:55

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Rating:

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri
Icona