NUOVA IMU 2020 ( LEGGE 27 DICEMBRE 2019, N. 160 - LEGGE DI BILANCIO 2020 )

Con la Legge di Bilancio 2020 dal 1° gennaio 2020 è stata abrogata la TASI ed è stata istituita la nuova IMU che accorpa in parte la precedente TASI

Resta confermata l'esenzione per le abitazioni principali non di lusso (categorie catastali dalla A2 alla A7).

Per quanto riguarda gli immobili che prima erano esenti IMU (rurali strumentali e beni merce) sono soggetti IMU con le stesse aliquote base TASI.

Le abitazioni possedute dei pensionati AIRE non beneficiano più dell'esenzione per l'abitazione in Italia.

Le scadenze per il 2020 sono martedì 16 giugno e mercoledì 16 dicembre.

 

SOLO PER IL 2020 L'ACCONTO DOVRÀ ESSERE UGUALE AL 50% DI QUANTO VERSATO NEL 2019 PER IMU E TASI, UTILIZZANDO I CODICI TRIBUTO RELATIVI ALL’IMU

 

ESENZIONI PER IL SETTORE TURISTICO (DECRETO-LEGGE 19 maggio 2020, n. 34 – cd. DECRETO RILANCIO)

In considerazione degli effetti connessi dall’emergenza sanitaria da COVID 19, per l’anno 2020, non è dovuta la prima rata dell’Imposta municipale propria (IMU) relativa a:

a) immobili adibiti a stabilimenti balneari marittimi, locali e fluviali, nonché gli immobili degli stabilimenti termali;

b) immobili rientranti nella categoria catastale D2 e gli immobili degli agriturismo, dei villaggi turistici, degli ostelli della gioventù, dei rifugi di montagna, delle colonie marine e montane, degli affittacamere per brevi soggiorni, delle case ed appartamenti per vacanze, dei bed & breakfast, dei residence e dei campeggi, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate.