Primo piano

Settimana Europea per la Riduzione dei RifiutiDa Lunedì 23 Novembre, tutte le classi quarte e quinte dei tre plessi di scuola primaria di Vado Ligure parteciperanno ad una serie di incontri con il Centro Educazione Ambientale Riviera del Beigua allo scopo di sensibilizzarle circa l’importanza della riduzione dell’utilizzo di plastica “usa e getta”.

Oltre agli incontri con gli esperti del CEA, bambini, ragazzi e insegnanti potranno cimentarsi in curiose attività interattive attraverso l’utilizzo di una bacheca virtuale dedicata e creata ad hoc, che permetterà di approfondire il tema attraverso video, quiz da risolvere, esperimenti da replicare anche a casa, interviste…

Partendo dalla scoperta di un ecosistema “sotto casa” come quello marino, verranno messi in luce gli effetti dannosi derivanti dal consumo di plastica “usa e getta” e i ragazzi potranno così conoscere e approfondire le emergenze esistenti a riguardo, e mettere in pratica buone pratiche quotidiane a partire dalla scuola.

Al termine delle attività è prevista una sfida creativa differente per le scuole dei due Comuni, dal nome “un mare di risorse”.

Lo scopo sarà quello di dar vita a un grande banco di strani pesci, tutti diversi per forme, fogge e materiali, e a simpatiche mascotte a tema marino, così da sottolineare, attraverso l’arte, l’importanza della riduzione del consumo di plastica, della raccolta differenziata e del valore dei rifiuti come risorsa.

I lavori dei bambini e ragazzi verranno selezionati per la realizzazione di poster e manifesti informativi sul tema così che possano essere protagonisti ed attori di un’efficace campagna informativa sul tema a scuola e non solo.

L’iniziativa è realizzata nell’ambito del progetto regionale PLASTIC FREE per la promozione della riduzione dell’utilizzo di plastica nel mondo scolastico e prende avvio in occasione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR)

Buoni Spesa Covid 19ON LINE AVVISO E MODULO DI DOMANDA per le persone e le famiglie in condizioni di assoluto momentaneo disagio.

Al link https://www.comune.vado-ligure.sv.it/it/node/4323 è consultabile l'AVVISO ed è scaricabile il MODELLO DI DOMANDA da utilizzare, compilare e presentare
dalle ore 8.00 di sabato 21 novembre 2020 alle ore 24.00 di sabato 28 novembre 2020.

LE DOMANDE ANDRANNO INVIATE VIA MAIL a:
bandisociali@comune.vado-ligure.sv.it

utilizzando il modello scaricabile dal sito comunale in cui andranno indicati i requisiti di ammissione specificati.

Solo ed esclusivamente in caso ASSOLUTA IMPOSSIBILITA' ad utilizzare la posta elettronica l’interessato potrà recarsi presso i Servizi Sociali SOLO PREVIO APPUNTAMENTO TELEFONICO al num. 019883949 nei giorni feriali di apertura del bando.

In caso di difficoltà nella compilazione della domanda è prevista la sola ASSISTENZA TELEFONICA al num. 019883949

DI COSA SI TRATTA?
- BUONO SPESA utilizzabile presso gli esercizi convenzionati esclusivamente per l’acquisto di BENI ALIMENTARI DI PRIMA NECESSITÀ E BENI NON ALIMENTARI DI PRIMA NECESSITÀ (igiene ambiente, personale, prodotti prima infanzia)

-Validità: utilizzabile ino al 15/12/2020;

Valore nominale Euro 25,00 (vedi Avviso)

CHI PUÒ FARE DOMANDA?
I cittadini o nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus Covid-19 e quelli in stato di bisogno, alle cui istanze verranno assegnati i seguenti CRITERI DI PRIORITA'

- priorità massima
Condizione di indisponibilità di risorse economiche per provvedere all’acquisto di generi alimentari + presenza nel nucleo familiare di uno o più soggetti minori di 18 anni ovvero di soggetti ultrasessantacinquenni ovvero di portatori di handicap ovvero di uno o più soggetti disoccupati

- priorità media
Condizione di indisponibilità di risorse economiche per provvedere all’acquisto di generi alimentari

- priorità minima
Soggetti di cui ai punti 1 o 2 già assegnatari di sostegno pubblico fino ad 600,00 euro/mese (cassa integrazione ordinaria e in deroga, stipendi, pensioni, pensioni sociali, pensione di inabilità, reddito di cittadinanza, contributi connessi a progetti personalizzati di intervento, altre indennità speciali connesse all’emergenza coronavirus ecc.)


La domanda di accesso al beneficio potrà essere presentata ENTRO LE ORE 24.00 DI SABATO 28 NOVEMBRE 2020 solo da uno dei componenti del nucleo familiare.

Gradualità dell’importo del benefit basata sul criterio del numero dei componenti il nucleo come segue:
NUCLEI FINO A 2 PERSONE € 250,00
NUCLEI DA 3 A 4 PERSONE € 450,00
NUCLEI CON 5 PERSONE O PIÙ € 650,00

IL BUONO SPESA E' UTILIZZABILE ESCLUSIVAMENTE PER L’ACQUISTO DI BENI ALIMENTARI

SI: (pane, pasta, carne, pesce, frutta, verdura, ecc..);nonché i beni alimentari destinati alla prima infanzia (latte, omogeneizzati, etc) e gli alimenti per intolleranti (es per celiaci o altri);
NO: bevande alcoliche, alta pasticceria e tutti gli altri prodotti non destinati agli usi sopra indicati;

E' possibile fare domanda anche ricevere “GENERI DI PRIMA NECESSITA':
SI: PER L'IGIENE PERSONALE” ivi compresi pannolini, pannoloni, assorbenti – e prodotti per l’igiene della casa. ( es sapone, dentifricio, carta igienica, shampoo, pannoloni, detersivo per piatti, pavimenti e lavatrice, ecc..)
NO: prodotti di bellezza, telefoni cellulari, elettrodomestici, ecc…)

 

 

 

 

E’ stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 280 del 10 novembre 2020

(https://www.gazzettaufficiale.it/atto/vediMenuHTML?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2020-11-10&atto.codiceRedazionale=20G00168&tipoSerie=serie_generale&tipoVigenza=originario ), il testo del "Regolamento recante rimozione dai vincoli di prezzo gravanti sugli immobili costruiti in regime di edilizia convenzionata" adottato dal MEF con Decreto 28 settembre 2020, n. 151.

bonus affitto impreseIL COMUNE DI VADO LIGURE RICONOSCERA' FINO A 2000€ DI CONTRIBUTO UNA TANTUM A FONDO PERDUTO A TUTTE LE MICRO IMPRESE DI VADO LIGURE CHE  HANNO DOVUTO FORZATAMENTE CHIUDERE LE PROPRIE ATTIVITA' PER L'EMERGENZA SANITARIA DA CORONAVIRUS.

Presentazione domande dal 16 al 30 novembre.

L’Amministrazione Comunale infatti, con Determina Dirigenziale num. 2651 del 12/11/2020 ha proceduto allo stanziamento di 80.000 € per il sostegno economico di tutte le microimprese operanti sul territorio vadese che nella scorsa primavera abbiano dovuto forzatamente sospendere la propria attività in osservanza ai DPCM emanati dal Governo di attuazione delle misure di contrasto al contagio da Covid 19.

Il contributo erogato, una tantum e a fondo perduto, andrà a coprire il 40% dei costi di affitto sostenuti dalle attività durante la fase di lockdown, fino ad un massimo di 2.000,00 € pro-capite.

 

Le domande di contributo andranno inviate esclusivamente via mail alla casella istituzionale dell’Ente : info@cert.comune.vado-ligure.sv.it sulla base della modulistica allegata al bando. 

Le domande potranno essere presentate dal 16 al 30 novembre compreso e verranno accolte e soddisfatte in ordine cronologico di presentazione nei limiti della disponibilità finanziaria.

Il Dpcm del 3 novembre contenente le nuove misure per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da Covid-19  ha suddiviso le regioni italiane in tre aree di criticità di rischio progressive nelle quali è prevista dlal 6 novembre al 3 dicembre l'applicazione di specifiche misure restrittive per il contenimento del contagio da Covid-19.

MAPPA REGIONI 11 NOVQuesta la situazione in Italia da mercoledì 11 novembre (per i successivi 14 giorni):

Zona rossa:
Calabria, Lombardia, Piemonte, Provincia di Bolzano e Valle d’Aosta
Zona arancione:
Abruzzo, Basilicata, LIGURIA, Puglia, Sicilia, Toscana e Umbria
Zona gialla:
Campania, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Marche, Molise, Provincia di Trento, Sardegna, Veneto.

In allegato il testo completo del DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 novembre 2020 e il MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE necessaria a giustificare gli spostamenti tra le ore 22.00 e le ore 5.00.

Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, convertito, con modificazioni, dalla legge 25 maggio 2020, n. 35, recante «Misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19», e del decreto-legge 16 maggio 2020, n. 33, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 luglio 2020, n. 74, recante «Ulteriori misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19». (20A06109) (GU Serie Generale n.275 del 04-11-2020 - Suppl. Ordinario n. 41)

STORY REGOLE AREA ARANCIONEQueste le MISURE IN VIGORE ANCHE IN LIGURIA DA MERCOLEDI' 11 NOVEMBRE AL 3 DICEMBRE previste dal nuovo #dpcm del 3 novembre 2020

Queste le principali regole delle zone arancioni: 

- Vietato circolare dalle ore 22 alle ore 5 del mattino, salvo comprovati motivi di lavoro, necessità e salute.

Vietati gli spostamenti in entrata e in uscita da una Regione all’altra e da un Comune all’altro, salvo comprovati motivi di lavoro, studio, salute, necessità. Raccomandazione di evitare spostamenti non necessari nel corso della giornata all'interno del proprio Comune.

- Chiusura di bar e ristoranti, 7 giorni su 7. L’asporto è consentito fino alle ore 22. Per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni.

- Chiusura dei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, punti vendita di generi alimentari, tabaccherie ed edicole al loro interno.

- Chiusura di musei e mostre

- Didattica a distanza per le scuole superiori, fatta eccezione per gli studenti con disabilità e in caso di uso di laboratori; didattica in presenza per scuole dell’infanzia, scuole elementari e scuole medie. Chiuse le università, salvo alcune attività per le matricole e per i laboratori.

- Riduzione fino al 50% per il trasporto pubblico, ad eccezione dei mezzi di trasporto scolastico.

- Sospensione di attività di sale giochi, sale scommesse, bingo e slot machine anche nei bar e tabaccherie.

- Restano chiuse piscine, palestre, teatri, cinema. Restano aperti i centri sportivi

iNFORMAZIONI REGIONE LIGURIA CORONAVIRUSCon ORDINANZA num. 72/2020 (consultabile in allegato) entrano in vigore dalle ore 12.00 di oggi, mercoledì 21 ottobre, le seguenti ULTERIORI MISURE DI CONTENIMENTO dei contagi in TUTTA LA LIGURIA:

  • Divieto assoluto di assembramento
  • Divieto di manifestazioni pubbliche e private
  • Le attività di sale gioco, sale scommesse e sale bingo sono consentite dalle ore 5 alle ore 18
  • Chiusura dei centri culturali e sociali e dei circoli ludico ricreativi, consentendo esclusivamente dalle 5 alle 24 i servizi di bar e ristorazione nel pieno rispetto delle specifiche linee guida
  • Nelle scuole di ogni ordine e grado è consentita l’attività di educazione fisica svolta esclusivamente in forma individuale

 

DA LUNEDÌ 26 OTTOBRE DIDATTICA ONLINE ALMENO AL 50% PER LE SCUOLE SUPERIORI

🧑🏫 Da lunedì 26 ottobre e fino al 13 novembre 2020 didattica digitale integrata per una quota non inferiore al 50% in tutte le classi superiori (secondarie di secondo grado), statali e paritarie, della Liguria, in modalità alternata alla didattica in presenza, con l’esclusione delle classi prime di ogni tipologia di indirizzo.

Saranno le Istituzioni scolastiche ad individuare in autonomia le misure che riterranno più idonee, tenuto conto dell’organico e del contesto organizzativo interno.

Comportamenti anci toscana

Queste le principali novità:

PROROGA DELLO STATO DI EMERGENZA

fino al 31/01/2021

 

OBBLIGO DI MASCHERINA con sanzioni da € 400 a € 1000 per i trasgressori

- ALL'APERTO IN PRESENZA DI ALTRE PERSONE

- SUL LUOGO DI LAVORO E IN TUTTI I LUOGHI CHIUSI

 

 

NO ALLA MASCHERINA:

- DURANTE L'ATTIVITA' FISICA,

- NELLE ABITAZIONI PRIVATE (solo in presenza di conviventi)

- PER I BAMBINI SOTTO I 6 ANNI

- PER I PORTATORI DI PATOLOGIE INCOMPATIBILI CON L'USO DELLA MASCHERINA.

Ringraziamo ANCI Toscana per questa utilissima e sintetica scheda grafica sui comportamenti prescritti e vi invitiamo a collegarvi al al link de Il Sole 24 ORE per una CHIARA E COMPLETA SPIEGAZIONE su tutte le disposizioni prescritte, dall’uso delle protezioni per bocca e naso alla proroga delle domande per la cig Covid, fino alle novità per la app Immuni. (testo e video illustrativo).

 

La bibliotecaSi avvisano gli utenti che sono ripresi i servizi di PRESTITO e CONSULTAZIONE  in sede dei fondi librari.

OBBLIGATORIO utilizzare la mascherina, igienizzare le mani all'ingresso e prima della consultazione dei libri.

I posti disponibili nelle sale sono limitati quindi si consiglia la PRENOTAZIONE AL NUMERO: 019-883914.

TARI

UTENZE DOMESTICHE

1^ RATA: scadenza 30/09/2020 - importo pari al 30% del dovuto in base alle tariffe 2019;

2^ RATA: scadenza 30/11/2020 - importo pari al 30% del dovuto in base alle tariffe 2019;

3^ RATA: scadenza 28/02/2021 – conguaglio a SALDO in base alle tariffe 2020.

UTENZE NON DOMESTICHE

1^ RATA: scadenza 30/09/2020 - importo pari al 15% del dovuto in base alle tariffe 2019;

2^ RATA: scadenza 30/11/2020 - importo pari al 15% del dovuto in base alle tariffe 2019;

3^ RATA: scadenza 28/02/2021 – conguaglio a SALDO in base alle tariffe 2020.

ACCESSO AGLI UFFICI:

OBBLIGO DI OSSERVANZA DI TUTTE LE MISURE DI TUTELA DELLA SALUTE E DI PREVENZIONE E CONTRASTO ALLA DIFFUSIONE DEL COVID-19.

Fino al termine dell’emergenza COVID-19, l’UFFICIO TRIBUTI RICEVE ESCLUSIVAMENTE SU APPUNTAMENTO SOLO PER PRATICHE INDIFFERIBILI E URGENTI.

Ogni altra pratica dovrà essere trattata telefonicamente e on-line con richiesta via e-mail.

Tutta la modulistica è presente sul Sito Istituzionale del Comune di Vado Ligure nella Sezione Servizio Tributi – Modulistica.

ORARI: da Lunedì a Venerdì dalle 8,30 alle 12,00.

CONTATTI - TELEFONO: 019 886350 - Int. 102 e 119.

E-MAIL: tributi@comune.vado-ligure.sv.it    agostino@comune.vado-ligure.sv.it   borrelli@comune.vado-ligure.sv.it

Nuovo orario Ecosportello

Nel rispetto delle principali norme ANTI COVID-19 (igienizzazione delle mani e obbligo della mascherina)

l'Ecosportello attivato presso l'atrio del Comune di Vado Ligure, per gli utenti Tari (utenze domestiche), da Settembre 2020 sarà attivo nel seguente orario:

GIOVEDI'dalle ore 09.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 17.00 (escluso festivi).

Si ricorda che per il ritiro della dotazione è necessario avere o la copia della cartella della tassa rifiuti, o la carta di identità di chi ritira. Nel caso in cui a ritirare il kit non sia il diretto interessato, è necessario presentare una delega in carta semplice firmata dall'intestatario della tassa rifiuti.

Per informazioni:

Comune di Vado Ligure - tel. 019886350 – ambiente@comune.vado-ligure.sv.it

SAT Servizi SpA – tel. 800.966.156 - 840.000.812 – info@satservizi.org

Carta d'identità elettronica

LA VALIDITÀ DELLE CARTE DI IDENTITÀ IN SCADENZA DAL 31 GENNAIO 2020 E' STATA PROROGATA AL 31 DICEMBRE 2020

Le carte d'identità e tutti gli altri documenti di riconoscimento, come la patente, scadute a  partire dal 31 gennaio 2020 o in scadenza, resteranno validi fino alla fine dell'anno.

Lo prevede un emendamento al decreto Rilancio approvato dalla Commissione Bilancio della Camera. Con il decreto Cura Italia si era già stabilito di prorogare fino al 31 agosto la validità dei documenti di riconoscimento scaduti a partire dal 31 gennaio, ora la proroga viene spostata al 31 dicembre 2020.

La proroga, prevista dall’’art. 104 del DECRETO-LEGGE 17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, e poi modificato dall’ art. 7-ter della  LEGGE 17 luglio 2020, n. 77, riguarda sia le carte d’identità "cartacee" che quelle "elettroniche".

La validità ai fini dell’espatrio resta limitata alla data di scadenza indicata nel documento.

Pertanto, i cittadini in possesso di documenti di riconoscimento o di identità scaduti o in scadenza successivamente al 31 Gennaio 2020 sono invitati a recarsi all’Ufficio Anagrafe per procedere al rinnovo dopo il 31 dicembre 2020.

Dal 06 LUGLIO 2020:

- RIAPRE IL CENTRO DI RACCOLTA RIFIUTI INGOMBRANTI DI VIA CARAVAGGIO A SAVONA

da Lunedì a Venerdì dalle 12.00 alle 15.00 e il sabato dalle 9.00 alle 11.00

- in VIA ALLA COSTA A VADO LIGURE

SOLO 1° e 3° SABATO DEL MESEdalle h. 08.00 alle h. 12.00

 

Si ricorda che è possibile conferire esclusivamente rifiuti ingombranti, verde e RAEE.

Per velocizzare le pratiche di accesso e per evitare assembramenti, sarà consensito l’accesso ad una sola persona alla volta.

Si prega quindi di voler esibire carta di identità che dovrà corrispondere con l'intestatario della tassa rifiuti.

Dal 4 giugno i parchi gioco e delle aree gioco attrezzate sono nuovamente accessibili, fermo restando l'osservanza delle norme nazionali e regionali in materia di emergenza epidemiologica da COVID-19, e delle disposizioni di seguito dettagliate:

L’ingresso ai giochi è consentito a bambini e minori da 0 a 17 anni con obbligo di accompagnamento per i minori di anni 14 da parte di un genitore o altro adulto familiare;

il Parco giochi e le aree di giochi attrezzate  sono aperte al pubblico dalle ore 9,00 alle ore 23,00;

ogni persona che accede all’area di gioco deve  utilizzare la mascherina di protezione delle vie aeree, compresi i bambini di età superiore ai sei anni;

i frequentatori delle aree di giochi sono tenuti al rispetto di tutte le indicazioni sanitarie inerenti l’emergenza sanitaria epidemiologica da covid-19. 

In allegato l'ordinanza sindacale n. 31/2020

Con la Legge di Bilancio 2020 dal 1° gennaio 2020 è stata abrogata la TASI ed è stata istituita la nuova IMU che accorpa in parte la precedente TASI

Resta confermata l'esenzione per le abitazioni principali non di lusso (categorie catastali dalla A2 alla A7).

Per quanto riguarda gli immobili che prima erano esenti IMU (rurali strumentali e beni merce) sono soggetti IMU con le stesse aliquote base TASI.

Le abitazioni possedute dei pensionati AIRE non beneficiano più dell'esenzione per l'abitazione in Italia.

Le scadenze per il 2020 sono martedì 16 giugno e mercoledì 16 dicembre.

 

SOLO PER IL 2020 L'ACCONTO DOVRÀ ESSERE UGUALE AL 50% DI QUANTO VERSATO NEL 2019 PER IMU E TASI, UTILIZZANDO I CODICI TRIBUTO RELATIVI ALL’IMU

 

ESENZIONI PER IL SETTORE TURISTICO (DECRETO-LEGGE 19 maggio 2020, n. 34 – cd. DECRETO RILANCIO)

In considerazione degli effetti connessi dall’emergenza sanitaria da COVID 19, per l’anno 2020, non è dovuta la prima rata dell’Imposta municipale propria (IMU) relativa a:

a) immobili adibiti a stabilimenti balneari marittimi, locali e fluviali, nonché gli immobili degli stabilimenti termali;

b) immobili rientranti nella categoria catastale D2 e gli immobili degli agriturismo, dei villaggi turistici, degli ostelli della gioventù, dei rifugi di montagna, delle colonie marine e montane, degli affittacamere per brevi soggiorni, delle case ed appartamenti per vacanze, dei bed & breakfast, dei residence e dei campeggi, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate.

Da Martedì 26 maggio la Biblioteca Fratelli Rosselli ha riaperto al pubblico con i consueti orari.

Per poter accedere ai locali della Biblioteca tuttavia, per il contenimento del rischio sanitario DA COVID-19, sarà necessario attenersi al seguente REGOLAMENTO:

ACCESSO ALLA BIBLIOTECA:

- Uso obbligatorio di MASCHERINA E GUANTI (dai 6 anni) . I guanti dovranno essere IGIENIZZATI ALL'INGRESSO con la soluzione igienizzante fornita

- DISTANZIAMENTO SOCIALE MINIMO 1 METRO dalle altre persone.

- UNA SOLA PERSONE alla volta con permanenza massima 10/15 MINUTI.

RESTITUZIONE VOLUMI:

- Per la RESTITUZIONE lasciare i libri nell’apposita scatola collocata all’ingresso del primo piano dopo aver segnalato il titolo al bibliotecario che procederà a confermare sul registro l’avvenuta restituzione 

I libri restituiti verranno messi in isolamento preventivo per 10 GIORNI e successivamente verranno resi disponibili.

Gli utenti dovrebbero dichiarare, all’atto della restituzione di un libro, se questo sia stato nella disponibilità di persona risultata positiva al virus Covid-19 si garantisce che questa dichiarazione non comporterà alcuna conseguenza per l’utente, solo una maggiore cautela nella gestione del libro).

PRESTITO VOLUMI

Le operazioni di prestito saranno effettuate regolarmente.

Si potrà chiedere al Bibliotecario il titolo del libro scelto, sarà lui a prenderlo sullo scaffale.

Si consiglia il PRESTITO SU PRENOTAZIONE telefonando al numero 019/883914.

Lo STUDIO IN SEDE  e l' UTILIZZO del PC sono momentaneamente SOSPESI.

RACCOMANDAZIONI AGLI UTENTI

A casa maneggiare i libri della biblioteca solo dopo avere pulito e disinfettato le mani!

Non bagnarsi le dita con la saliva per voltare le pagine.

Non tossire né starnutire sui libri.

LA COLLABORAZIONE DI TUTTI E' INDISPENSABILE ALLA SALUTE DI CIASCUNO! 

 

 

Riprende il tradizionale mercato settimanale del Mercoledì, con tutte le categorie merceologiche.

Per garantire che possa svolgersi in piena SICUREZZA, RISPETTO DELLE NORME DI CONTENIMENTO DEL RISCHIO DI CONTAGIO DA CORONAVIRUS E DEL NECESSARIO DISTANZIAMENTO SOCIALE sono stati segnati per terra dei segnaposto rossi che vi preghiamo di rispettare nell'attesa e nel momento dell'acquisto.

Sarà inoltre OBBLIGATORIO:

- uso della MASCHERINA

- utilizzo dei GUANTI PER TOCCARE LA MERCE

- sostituzione o disinfezione dei guanti AD OGNI ACQUISTO

-mantenimento del DISTANZIAMENTO SOCIALE MIN 1,5 MT

La collaborazione di tutti è fondamentale per la salute di ciascuno.

Si ricorda a tutta la cittadinanza che, fino al termine dell'emergenza sanitaria Covid-19,

L'ACCESSO AGLI UFFICI COMUNALI è autorizzato ESCLUSIVAMENTE SU ☎️ APPUNTAMENTO TELEFONICO ai seguenti numeri:

- CENTRALINO 019886350

- Uff. MANUTENZIONE 3386753106

- Uff. URBANISTICA/EDILIZIA PRIVATA 3346234383

- Uff. DEMOGRAFICI   019886420

- Uff. TRIBUTI martedì e giovedi 019886350 (int. 119) - mercoledì 019886350 (int. 102) 

- SEGRETERIA DEL SINDACO  3386139330

 

L'accesso fisico agli uffici resta comunque subordinato al RISPETTO DELLE REGOLE DI CONTENIMENTO DEL RISCHIO DI CONTAGIO DA COVID-19:

- OBBLIGO DI DISTANZIAMENTO INTERPERSONALE DI ALMENO 1 METRO

- UTILIZZO DI MASCHERINA E GUANTI.


 

Dal 04/05/2020 e fino a revoca del presente provvedimento è prorogato l’obbligo per tutte le persone che accedono a locali pubblici e/o privati aperti al pubblico di indossare apposita mascherina protettiva a copertura della bocca e del naso.

Tale precauzione dovrà essere osservata anche per usufruire degli automezzi del trasporto pubblico locale e dei servizi non di linea, di taxi e veicoli a noleggio con conducente, per le corse ed i viaggi che si sviluppano o che hanno partenza sul territorio del Comune di Vado Ligure. 

Analogo obbligo è previsto per l'intero territorio nazionale fino al 17/5/2020 dall'art. 3 del DPCM 26/4/2020"

In allegato l'ordinanza sindacale n. 24/2020 del 30/04/2020

La Giunta comunale ha deciso di prorogare i termini per il versamento delle entrate tributarie di prossima scadenza.

Si tratta di un'ulteriore misura messa in atto dal Comune a sostegno dei cittadini, per fronteggiare la situazione economica derivante dalle misure di contenimento del covid-19.

A tal fine il pagamento dell'ICP Imposta Comunale sulla Pubblicità annuale è stato posticipato dal 30 aprile al 31 luglio e quello per l'Occupazione di Spazi ed Aree Pubbliche Permanente (COSAP) dal 30 aprile al 30 settembre e, per i canoni relativi alla cosap pari o superiori ad € 516,00 in rate aventi scadenza rispettivamente al 30 settembre, 31 ottobre, 30 novembre, 31 dicembre.